Recenti scavi archeologici hanno stabilito che la Georgia è la culla della vinificazione, risalente a circa 8000 anni fa. Il contadino ha sempre avuto un rapporto familiare con i vigneti, poiché la pianta della vite è apparentemente benedetta dal Signore, quindi sacra.

I resti più antichi di vino sono stati trovati a Kvemo Kartli, a sud di Tbilisi. Nel corso dei secoli, il centro vinicolo si è spostato ad est verso Kakheti. Una delle sei zone vinicole ufficiali in Georgia, Kakheti è la regione più orientale e all’avanguardia nella coltivazione della vite, con i suoi terreni torbidi, neri e limosi.

Le varietà di vino tradizionali kakheti includono Saperavi, Rkatsiteli e Mukuzani, mentre si può trovare anche l’originale Cabernet Sauvignon francese, che si adatta perfettamente al microclima regionale.

La Georgia è la custode dell’antica tradizione vinicola. Resti del vino più antico sono stati trovati nei detriti di un vaso di argilla, che si ritiene essere il Qvevri – un metodo georgiano unico di vinificazione. Il vino fermentato di Qvevri è ricco di tannino e si ritiene che abbia proprietà curative. La maggior parte delle cantine di Kakhetian sono specializzate nel metodo Qvevri, non solo proteggendo l’antica tradizione ma aumentando la sua consapevolezza sui mercati internazionali.

Un viaggio enologico indigeno del tipo di cantine in Kakheti, inclusi castelli, resort e tradizioni vinicole tradizionali. Tutti hanno il loro esclusivo vantaggio competitivo, che si tratti di angoli etnografici, luoghi attraenti, architettura e paesaggi, tour gastronomici o partecipazione al processo di vinificazione.

Quali cantine visitare a Kakheti?

  • Cantina Khareba è a pochi chilometri da Kvareli, su una collina tra due laghi. Oltre ai paesaggi pittoreschi, la cantina è nota per la sua unica galleria del vino, scavata negli anni ’60. Nel tunnel lungo 8 km, le stesse condizioni naturali (12-14 ° C e umidità del 70%) vengono mantenute durante tutto l’anno, garantendo così un’alta qualità dell’invecchiamento del vino.
  • Cantina Shumi ospita visite etnografiche. I visitatori impareranno la storia del vino del paese, impareranno le antiche tecniche di vinificazione e chacha (distilleria ottenuta da gusci d’uva e semi) e persino cuoceranno il pane in un tradizionale forno “tone”.
  • Schuchmann Wine Chateau offre un approccio professionale a un’antica tradizione. Anche se il prestigioso resort vinicolo è stato costruito pochi anni fa, è molto ammirato dai visitatori. Akhasheni Wine Resort è una unica Wine Spa. Oltre al massaggio tradizionale e alle saune, gli ospiti possono godere di trattamenti spa con vino tra cui scrub all’uva, fanghi e bagni di vino caldi. Durante la procedura viene utilizzato l’olio di semi d’uva prodotto nel castello.

Informazioni generali
Tutte le cantine si trovano in diverse località di Kakheti, quindi le spese di viaggio e la lunghezza del percorso devono essere consultate in anticipo.

Periodo migliore per visitare le cantine di Kakhetian: Settembre – fine ottobre. Questo è il periodo del rtveli – vendemmia.