I kakhetiani, la cui cultura è stata plasmata da numerosi conquistatori, i mercanti della Grande Via della Seta e la popolazione indigena, incontrano i turisti con il cuore caldo, il miglior vino e la deliziosa festa georgiana – “Supra”. Accompagnati da “Mravaljamieri”, un esempio unico di polifonia georgiana, onorano l’ospite e pregano per il proseguimento dell’unità e della pace.

Kakheti, una delle più grandi regioni georgiane, si trova nell’estremo oriente del paese, vicino all’Azerbaigian e alla Russia. Anche se il primo movimento umano sul territorio di Kakhetian risale al Neolitico (~ 6000 a.C.), Kakheti non fu insediato prima del XII secolo a.C.

Kakheti

Durante la sua lunga storia, Kakheti, situato al crocevia di civiltà, religioni e la famosa Via della Seta, seduceva gli innumerevoli conquistatori, che modellarono la sua cultura in vari modi.

Essere il punto di transito tra l’Asia e l’Europa non era abbastanza per i georgiani, che in risposta all’aumento del commercio aumentarono la produzione di beni domestici. Anche se il vino più antico del mondo è stato trovato in un’altra regione georgiana – Kvemo Kartli – Kakheti è ancora il portabandiera della vinificazione georgiana, con la viticoltura come un sacro sforzo agricolo. Il clima di Kakhetia è ideale per la viticoltura, rendendolo il più grande produttore di vino tra tutte le regioni georgiane.

I singoli imprenditori, nonché le grandi aziende, stanno investendo nel potenziale enologico della regione. Tra le varietà tradizionali georgiane di vino bianco e rosso ci sono Saperavi, Rkatsiteli, Mtsvane e molti altri.

Cosa vedere in Kakheti:

  • Telavi – la capitale del Kakheti, 100 km a est di Tbilisi. La città è circondata da vari monasteri, tra cui Ikalto, Vanta, e la vista sulla valle degli Alazani da Telavi è spettacolare.
  • Monastero di Ikalto – costruito nel VI secolo da Zenon, uno dei tredici padri assiri, un gruppo di missionari cristiani che stabilirono una vita monastica in Georgia. Nell’XI secolo fu costruita l’Accademia Ikalto, che rimase la principale istituzione educativa della regione fino al 17 ° secolo. Il monastero di Ikalto si trova 10 km a nord-ovest di Telavi.
  • Monastero Alaverdi – costruito nell’XI secolo dal re Kakhetian Kvirike sui resti del monastero fondato da Joseph, uno dei tredici padri assiri. È una delle più grandi cattedrali del paese, costruita su una fondazione a croce. Nel 2007, il monastero di Alaverdi è stato elencato come posto di eredità provvisoria dall’UNESCO. Alaverdi si trova in 20 km al nord-ovest di Telavi.
  • Sighnaghi – la città è una fusione di architettura tradizionale georgiana e splendide viste sulla valle degli Alazani. Sighnaghi si trova 112 km a est di Tbilisi. Because of the magical atmosphere of the town, Sighnaghi is known as a City of Love, where many couples choose to spend their wedding days. Il Museo Sighnaghi ospita la mostra permanente di Niko Pirosmani, un famoso artista autodidatta le cui opere sono vendute da Sotheby.
  • Museo della casa di Chavchavadze a Tsinandali – il castello fu presentato al nobile Garsevan Chavchavadze dal re Erekle II. Il primo vino georgiano che utilizzava la metodologia europea fu imbottigliato nel castello di Tsinandali. Il palazzo presenta un’architettura europea ed è circondato da un enorme giardino, che conserva numerose piante autoctone. Il museo della casa si trova in 9 km al sud-est di Telavi.

Periodo migliore per visitare Kakheti:fine agosto – fine ottobre

Come arrivare a Kakheti:

  • Tbilisi – Telavi (100km)
    • Marshrutka (minibus)
    • Taxi
  • Tbilisi – Sighnaghi (112km)
    • Marshrutka
    • Taxi

Elenco delle attrazioni e delle destinazioni di Kakheti

Kakheti sulla mappa